Salsa di melanzana con sesamo al profumo di basilico

salsa-melanzana-vegan

L’idea di questa salsa di melanzana nasce sfogliando un libro di cucina mediterranea mentre aspettiamo Diana, un’amica di Vale, che arriverà da Roma. La ricetta originale si chiama baba ghanoush, prevede la cottura della melanzana in forno e l’impiego di coriandolo e cumino. Per velocizzare i tempi abbiamo scelto di cuocere la melanzana in padella e come pianta aromatica usiamo il basilico che coltiviamo sul nostro balcone.

La realizzazione è semplicissima e rapida, il risultato molto saporito!

Ingredienti (1 ciotola piena):
1 melanzana grossa
2 spicchi d’aglio
1 cucchiaio di semi di sesamo
una decina di foglie di basilico
un pizzico di peperoncino
un pizzico di pepe
3 cucchiai di olio evo
sale qb

salsa-melanzana-vegan

Private la melanzana della buccia e tagliatela a cubetti regolari. Tagliate gli spicchi d’aglio a fettine e soffriggeteli in tre cucchiai di olio extra vergine d’oliva. Aggiungete i semi di sesamo e fateli tostare. Quando si saranno scuriti leggermente, versate in padella la dadolata di melanzane e mescolate bene per far assorbire l’olio.

Coprite con un coperchio e lasciate cuocere finché le melanzane non saranno tenere. Nel nostro caso non c’è stato bisogno di aggiungere acqua. A fine cottura unite le foglie di basilico, il peperoncino, il pepe e il sale e frullate con minipimer o mixer.

salsa-melanzane-cecina

Si può gustare sia calda che fredda, con altre verdure o per farcire panini e piadine. Noi l’abbiamo accompagnata a della cecina in formato mini per uno spuntino fingerfood che Diana ha molto apprezzato! (Da brava onnivora curiosa!)

Annunci

Cecina

Da quando mi sono trasferita in Toscana ho trovato un cibo da strada super semplice, buono e molto economico (il che non guasta!), ma soprattutto vegan, al quale mi sono già affezionata tanto. Qui la chiamano cecina, ma anche farinata, non è altro che un impasto di farina di ceci, acqua e sale, cotto al forno e poi tagliato a spicchi come fosse una pizza.

Dopo diversi tentativi, ho messo a punto le dosi perfette per una cecina che non ha nulla da invidiare a quella autoctona! Però, invece che cuocerla in forno, utilizzo la crepiera.

Ingredienti:
1 tazza di farina di ceci
1 tazza e 1/2 di acqua
1/3 di tazza di olio di semi di mais
2 gr di sale
pepe a piacere

Accendete la crepiera e fatela scaldare mentre preparate l’impasto. Mettete la farina di ceci in una ciotola e, mescolando con una frusta, aggiungete l’acqua. Versate poi l’olio e salate.

Quando la crepiera è ben calda versate tutto l’impasto in maniera omogenea e lasciate cuocere finché non si stacca dalla piastra senza sforzi. Tenderà a gonfiarsi, non allarmatevi! Basta che la bucherellate un po’!

Quando è cotta da un lato io la taglio a spicchi (con le forbici) per non romperla e poi giro uno spicchio alla volta per cuocere anche l’altro lato. Quando saranno dorati, riponete gli spicchi su un piatto, cospargeteli di sale e pepe e serviteli!

La cecina è buonissima da sola ma anche accompagnata da salse come l’hummus di ceci o la maionese.

Trilogia di ceci

trilogia di ceciUn pomeriggio invernale, le nostre amiche ci chiamano per raggiungerci a casa. Vogliamo accoglierle con una merenda ma… Panico! La dispensa è quasi vuota! Un momento di riflessione e ci viene in mente cosa fare. Pochi ingredienti e tanto gusto! Loro hanno apprezzato la semplicità! Ecco cos’abbiamo preparato:

Hummus di ceci
Panelle
Cecina

E voi cosa preparereste se vi piombassero a casa ospiti inattesi?!