Bruschette: ricetta antispreco!

bruschetta vegan

Quando si cucina capita spesso che avanzi qualcosa, o perché sperimentando una nuova ricetta si abbonda con gli ingredienti o perché, magari, durante la sua preparazione, ci si sazia già con i vari assaggini! Sarebbe un peccato buttare quello che resta, così, con un po’ di creatività e fantasia, nascono le “ricette antispreco”!

Abbiamo utilizzato ciò che rimaneva dal millefoglie di melanzane e, aggiungendo qualche ingrediente in più e improvvisando una salsina al lime, ecco realizzate delle bruschette sane e vegan, da servire durante l’attesa della portata principale.

Per il pane abbiamo optato per quello integrale, profumato e genuino, abbrustolito sulla griglia.

Più che una vera e propria ricetta, questo post vuole essere un invito a non sprecare e uno spunto per reinventarsi dei piatti con gli stessi ingredienti del giorno prima.

bruschette vegan

  • 1° bruschetta: ho tagliato a dadini la melanzana avanzata, l’ho cotta in padella con un filo d’olio evo, una cucchiaiata di emulsione di basilico e qualche fogliolina di origano fresco. L’ho adagiata sopra la fetta di pane abbinandola ai cubetti di pomodoro. Very good!
  • 2° bruschetta: oltre agli avanzi della ricetta precedente, in frigo avevamo cetriolo e lime. Abbiamo escogitato un connubio rinfrescante e aspro, un po’ pungente, ma che contrastato dall’amaro dei semi di sesamo tostati è molto gradevole. Ho sperimentato una crema al lime seguendo un procedimento simile a quello della besciamella. Si versa il latte d’avena (100 ml), un cucchiaio di olio di semi di mais, due cucchiai di amido di mais, succo e scorza grattugiata di un lime e un cucchiaio di aceto di mele, in un pentolino, portando a bollore. Una volta che si è addensata spegnete il fuoco e lasciate raffreddare in frigo. Solo quando sarà completamente fredda passatela al minipimer per ottenere un composto liscio ed omogeneo. Cospargete il pane di questa salsa, cetriolo tagliato a fettine o a spaghetti e qualche semino di sesamo. Et voilà!
  • 3° bruschetta: parte della stessa melanzana della prima bruschetta l’ho ridotta in crema con il minipimer, mentre l’altra l’ho lasciata a cubetti e ho composto la bruschetta. Stesso ingrediente, due consistenze diverse, facilità disarmante!!!

E voi come impiegate i vostri avanzi? Siete creativi in cucina?